Herschell Gordon Lewis


Autore Messaggio
stefano s.
Hastur
Messaggi: 1554
MessaggioInviato: Sab, 16 Apr 2005 15:06    Oggetto: Herschell Gordon Lewis   

HG Lewis è universalmente ritenuto il fondatore del genere splatter(anche se all'epoca non si chiamava così): da alcuni ritenuto un coraggioso pioniere, da altri un regista poco dotato che ha avuto la geniale intuizione di mostrare determinati soggetti.
Non c'è dubbio che i suoi film siano tutti, più o meno, delle brutture inenarrabili, girati male, con attori irritantemente negati, lenti ed in molti casi incongruenti e che "brillino" solo per le scene gore.
Queste, in effetti, sono assolutamente strabilianti: meritano, da sole, la visione del'intero film, tanto sono curate e potenti.
Nel suo primo film, Blood feast, del sessantatré, ci sono immagini gore così ben fatte ed audaci da essere degne di un qualsiasi zombi-movie anni '70-'80! Senza esagerazione!
Voi che ne pensate di questo personaggio a mio avviso fondamentale ma ancora oggi, in tempi di ripescaggio violento, paradossalmente dimenticato?


Ultima modifica di stefano s. il Sab, 16 Apr 2005 16:15, modificato 1 volta in totale
jeimz
Ing. Arch. Death Metaller Ing. Arch. Death Metaller
Messaggi: 2290
Località: Jesi (AN)
MessaggioInviato: Sab, 16 Apr 2005 15:36    Oggetto:   

Anche di Lewis ho provato a rintracciare qualche titolo, ma non ci sono mai riuscito... Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad

Dannata sezione del cinema d'annata, provochi in me solo sentimenti confusi di rabbia! Evil or Very Mad

Laughing
-(UN)proud to be Sternennacht's Husband-

www.nacomband.com [prog/melodic death metal]
Snake Plissken
Dagon
Messaggi: 982
Località: Altopiano di Leng
MessaggioInviato: Sab, 16 Apr 2005 17:32    Oggetto: Re: Herschell Gordon Lewis   

Francesco (tassidermista) ha scritto:
HG Lewis è universalmente ritenuto il fondatore del genere splatter(anche se all'epoca non si chiamava così): da alcuni ritenuto un coraggioso pioniere, da altri un regista poco dotato che ha avuto la geniale intuizione di mostrare determinati soggetti.
Non c'è dubbio che i suoi film siano tutti, più o meno, delle brutture inenarrabili, girati male, con attori irritantemente negati, lenti ed in molti casi incongruenti e che "brillino" solo per le scene gore.
Queste, in effetti, sono assolutamente strabilianti: meritano, da sole, la visione del'intero film, tanto sono curate e potenti.
Nel suo primo film, Blood feast, del sessantatré, ci sono immagini gore così ben fatte ed audaci da essere degne di un qualsiasi zombi-movie anni '70-'80! Senza esagerazione!
Voi che ne pensate di questo personaggio a mio avviso fondamentale ma ancora oggi, in tempi di ripescaggio violento, paradossalmente dimenticato?


Io ho visto la sua intervista del 1991 alla 25 ora su la7!!!

SPETTACOLARE!!! Very Happy
"questo film ha imposto il suo regista come l'erede diretto di Frankestein e Dario Argento..."

Retrocopertina della VHS di "Il Bosco 1"

www.horrormagazine.it
www.heavyplace.com
www.gundamuniverse.it
stefano s.
Hastur
Messaggi: 1554
MessaggioInviato: Sab, 16 Apr 2005 17:59    Oggetto:   

Ho letto in qualche recensione sul net che Lewis ha avuto la semplice ma geniale intuizione di rompere i tabù, di far vedere ciò che fino ad allora era inimmaginabile, di profanare la sacralità del corpo umano del cinema di quegli anni...
Lewis, oltre a rompere i tabù, decostruisce(chissà se scentemente o meno) il decorso delle storie horror-thriller viste fino ad allora: egli mostra l'assassino già da subito, nell'omicidio durante il prologo del film, profanando la sacralità usando i termini succitati, del cosiddetto whodunit, cosa impensabile anche solo per sir Alfred Hitchcock(scusate il paragone impertinente), che ancora in Psycho ci mostra l'assassino solo nel finale del film, dopo una serie di mosse atte a "sviare" lo spettatore. Ma non è la stessa scelta stilistica attuata da Hooper(altro esponente di spicco del new horror anni settanta) in Non aprite quella porta, una decina d'anni dopo?(Hooper ci mostra già da subito che il profanatore di tombe è l'autostoppista, con l'espediente delle foto...)
Ma in questo non si può vedere una certa vena di "precursionismo" di Lewis, o meglio una sua ulteriore declinazione? In altre parole: Lewis, oltre a fondare ufficialmente lo splatter, non ha anticipato i tempi anche sugli stilemi del new horror(ben cinque anni prima di Romero e della Notte)?
Sciamano
Reaper Reaper
Messaggi: 7882
Località: Umbrella Headquarter Tokyo
MessaggioInviato: Dom, 17 Apr 2005 12:54    Oggetto: Re: Herschell Gordon Lewis   

Francesco (tassidermista) ha scritto:
HG Lewis è universalmente ritenuto il fondatore del genere splatter(anche se all'epoca non si chiamava così): da alcuni ritenuto un coraggioso pioniere, da altri un regista poco dotato che ha avuto la geniale intuizione di mostrare determinati soggetti.
Non c'è dubbio che i suoi film siano tutti, più o meno, delle brutture inenarrabili, girati male, con attori irritantemente negati, lenti ed in molti casi incongruenti e che "brillino" solo per le scene gore.
Queste, in effetti, sono assolutamente strabilianti: meritano, da sole, la visione del'intero film, tanto sono curate e potenti.
Nel suo primo film, Blood feast, del sessantatré, ci sono immagini gore così ben fatte ed audaci da essere degne di un qualsiasi zombi-movie anni '70-'80! Senza esagerazione!
Voi che ne pensate di questo personaggio a mio avviso fondamentale ma ancora oggi, in tempi di ripescaggio violento, paradossalmente dimenticato?


Dimenticato non direi.......H.G.Lewis è sempre stato piuttosto noto per "Bloodfeast" che è considerato appunto un film spartiacque(un'opera interessante e fondamentale ma...invero noiosetta, imho) ed ha avuto una pubblicità di riflesso con i film di J.Waters che non ha mai perso occasione di ringraziarlo e citarlo in tutti i modi.(una situazione molto simile al caso Ed Wood-Tim Burton...se vogliamo, con rivalutazione delle vecchie opere compresa).
"2000 maniacs" sempre di H.G.Lewis è già fatto un pò meglio...ed ha anche una storia ed un contesto(le civiltà rurali americane, le tradizioni, ecc.) più intrigante.
Ultimamente H.G.Lewis è ritornato alla regia ...un auto-remake di un suo film!(bloodfeast 2, 2002)!
galerius
Fantasma Fantasma
Messaggi: 2672
Località: Luserna San Giovanni ( TO )
MessaggioInviato: Dom, 17 Apr 2005 15:08    Oggetto:   

Francesco (tassidermista) ha scritto:
egli mostra l'assassino già da subito[...]cosa impensabile anche solo per sir Alfred Hitchcock

Anche Hitchcock, però, ha diretto film in cui sappiamo chi è l'assassino, e come ha ucciso, fin dalle prime battute : pensa per esempio a film come Nodo alla gola, oppure Delitto per delitto-L'altro uomo.
Grazie, ragazzi !
_______________
- "L'amore per la donna è mobile come la Luna,
l'amore del fratello è saldo come le Stelle !"
- E Caino, allora...?
- Be', Caino...che c'entra Caino ? Caino era 'n delinquente...!
mothra
Dagon
Messaggi: 1006
Località: macerata
MessaggioInviato: Mer, 20 Apr 2005 00:16    Oggetto:   

Lewis e' assolutamente grande anche se credo che al di la' di Bloodfest sia in realta' 20000 Maniacs il suo capolavoro,film piu' ricercato,migliore recitazione,una storia per certi versi quasi da film Hammer e tanto tanto sangue ed atrocita'....un cocktail molto ben riuscito.. Wink
Qualche anno fa' Canal JImmy propose una rassegna di Lewis in cui furono fatti vedere sia Bloofest che 20000 maniacs,ovviamente sottotitolati dato che non sono mai stati doppiati per un edizione italiana!!!! Twisted Evil
Adam: what are you reading?
May: a book about amputation
Adam:for work?
May: No,,for fun.

http://cinemaworld-mothra.blogspot.com
Maxena
Shub-Niggurath
Messaggi: 2263
MessaggioInviato: Dom, 28 Dic 2008 18:21    Oggetto:   

Al di là della sua capacità registica o meno, è indubbio che l'aver rotto determinati tabù ha aperto la strada, diversi anni dopo, ad una nuova scuola horror, quella basata spesso sull'immagine e sul disgusto (poi ognuno ha interpretato l'argomento a modo suo). Comunque 2000 Maniacs, trasmesso sul satellite più volte con sottotitoli in italiano, non è per nulla malvagio sotto il profilo della storia e della regia. Di tutt'altra pasta sono Blood Feast, The Wizard Of Gore, ma soprattutto il bruttissimo The Gore Gore Girls (da ricordare solamente per alcune scene davvero disgustose). Però vorrei poterli trovare ugualmente in una dignitosa versione dvd italiana, magari anche solamente con i sottotitoli.
PUNISHER
Cthulhu
Messaggi: 5963
MessaggioInviato: Dom, 28 Dic 2008 18:41    Oggetto:   

Maxena ha scritto:
Però vorrei poterli trovare ugualmente in una dignitosa versione dvd italiana, magari anche solamente con i sottotitoli.


Esiste un'edizione nostrana di Blood Feast, non so se abbia anche l'audio italiano o solo i sottotitoli. Era uscita tempo fa su un cofanetto della linea 4 Storie per Non Dormire (Eagle Pictures). E' fuori stampa, ma su ebay si trova. Eccola.
Stessa cosa per Blood Feast 2
uljanka
Larva
Messaggi: 20
MessaggioInviato: Gio, 05 Mar 2009 17:37    Oggetto:   

Bood Feast è un classico dei classici, secondo me. Iconograficamente potentissimo e del tutto folle.

Io però preferisco 2000 maniacs, del tutto squinternato, satirico, macabramente geniale, con tanto di canzoncine country a far da colonna sonora al massacro. Un gioiello...
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Horror Vintage Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum