Il fantasma dell'Opera (capolavoro incompreso?)


Vai a pagina 1, 2, 3, 4, 5  Successivo
Autore Messaggio
Dandy Rotten
Shoggoth
Messaggi: 631
Località: L'isola Escondida
MessaggioInviato: Sab, 16 Lug 2005 14:36    Oggetto: Il fantasma dell'Opera (capolavoro incompreso?)   

Il film di Dario Argento è stato screditato da pubblico e critica di tutta Italia, in compenso in Francia è andato fortissimo. Che i cugini d'oltralpe siano più aperti e più svegli? Che abbiano capito il film a differenza di noi sonnacchiosi italiani?
LA TRAMA (POSSIBILI SPOILER... NEL SENSO CHE NON GARANTISCO NON MI SCAPPI QUALCOSA IN PIU'): Fin dall'inizio, malgrado il colore, si può notare l'omaggio al cinema vecchia maniera, dall'abbandono del piccolo e al suo incontro con i ratti, appare sullo schermo una scritta in caratteri gotici che commenta ciò che è accaduto, cosa molto fiabesca e da cinema muto. L'azione si sposta a qualche anno dopo, il bambino divenuto adulto vive nei sotterranei dell'Opera di Parigi, siamo nel 1871, particolare periodo storico in cui è da poco tramontato l'impero di Napoleone III, e successivamente è fallita (o meglio repressa nel sangue) l'esperienza della "Comune di Parigi". L'Italia ha da poco spostato la capitale a Roma ponendo fine al potere temporale dei Papi, la Germania è divenuta Stato dopo 400 anni di divisione. Inizia il periodo storico chiamato "Belle èpoque", in questo contesto la giovane e bella Christine(Asia Argento in splendida forma) tenta il suo lancio come cantante lirica, facendo da sostituta alla grassa e antipatica cantante principale(una Nadia Rinaldi perfettamente calata nel ruolo). Il canto di Christine fa innamorare il Fantasma (un Julian Sands a dire il vero troppo poco istrionico e monoespressivo, ma a suo modo efficace), che con ogni mezzo farà in modo che Christine faccia le scarpe alla Rinaldi.
In mezzo si intrecciano le storie di fumatori d'oppio, pedofili e cacciatori di topi. La bellissima colonna sonora di Morricone accompagna le vicende della giovane Christine divisa in amore tra un brillante e tranquillo giovane borghese e l'anarchico fantasma, crudele e generoso, nobile e pezzente, misantropo e innamorato della gente, e che si sacrificherà per salvare Christine, lanciandole un monito: "Il mio regno sta finendo", il Fantasma è l'incompreso, la vera vittima di un epoca che corre troppo veloce. Una creatura fiabesca che non si sa ne dove ne come abbia imparato, ma ha la musica nel sangue, che grazie alla sua alta concezione dell'amore, lascerà che la "traviata" Christine conduca una tranquilla e noiosa vita normale.

Le critiche mosse al film:
-Julian Sands è inespressivo (nulla da dire, ma forse il suo ruolo non prevedeva grandi espressioni... forse un abile caratterista alla Jim carrey avrebbe fatto di meglio, ma non si può avere tutto)
-Gli attori recitano in maniera troppo teatrale (è voluto! L'omaggio di Argento al cinema muto, figlio legittimo del teatro)
-Non è stato girato a Parigi ma a Budapest (geniale come critica!"Profondo rosso" si svolge a Roma ma è girato a Torino, i western di Leone erano girati in Spagna o in Sardegna... da ciò possiamo dedurre che tre quarti del cinema essendo finzione è pura m...a)
-Non ci sono quasi mai sequenze all'aperto (i bellissimi sceneggiati RAI dei '60-'70 erano girati tutti in studio e si vedeva benissimo!da quando la Fiction RAI si è messa a fare cose più "reali2 ha perso tutto il suo fascino!)
-Non ci sono sequenze diurne (quindi "Blade Runner" , "1997 Fuga da New York" e "I guerrieri della notte" sono autentiche merdate!)
-Che cosa c'entra la macchina ammazzatopi? (è solo per dare un idea di quanto la fretta di progredire ci faccia inventare cose inutili!)
-i topi mi fanno schifo (pure a me, ma sono un simbolo!)
-Nella scena di sesso Asia "è presa da dietro" (con il proprio c... ognuno fa ciò che vuole... allora sarà bella la scena tra l'argilla dei vasi che si vede in quell'autentico manifesto della sopravalutazione che è "Ghost")
-Dove ha imparato il Fantasma a suonare?(è una fiaba! Ci viene forse detto dove c...o ha imparato a parlare il Lupo di Cappuccetto Rosso?)
-Gli attori quando cantano l'opera vanno fuori tempo (dove? In quale pezzo? Allora guardatevi "Sid e Nancy" e vedrete che lì in quanto ad andare a tempo il regista ne aveva un'idea tutta sua!)
-Il personaggio di Nadia Rinaldi fa ridere (deve fare ridere, la Rinaldi simboleggia la grossolanità della Nuova Era, il benessere fatto di futilità... e poi prchè non si deve ridere? Il postino di "4 Mosche" non fa ridere? E in "Profondo rosso" l'automobile di Gianna non è un capolavoro di comicità?)
-Il film non fa paura (deve farla per forza? Si è visto di tutto, forse troppo per avere ancora paura di un film!)

stefano s.
Hastur
Messaggi: 1554
MessaggioInviato: Dom, 17 Lug 2005 12:09    Oggetto:   

Dandy, puoi dire ciò che vuoi, tirarmi fuori chissà quali aspetti nascosti di 'sto film, ma per me rimarrà sempre un film scadente, il peggiore argento in assoluto, a pari (de)merito con il Cartaio... Mad
Dandy Rotten
Shoggoth
Messaggi: 631
Località: L'isola Escondida
MessaggioInviato: Dom, 17 Lug 2005 12:20    Oggetto:   

"il cartaio" ha dei bravi attori e basta!
La spiegazione finale dei delitti ti fa pensare che Dario si sia rincoglionito!
Però il peggiore per me rimane "Tenebre"

Francesco Cortonesi
Hydra
Messaggi: 718
Località: Arezzo
MessaggioInviato: Dom, 17 Lug 2005 17:37    Oggetto:   

Personalmente sono tra quelli che difende Argento a spada tratta e che ritiene sia colpa della produzione se gli ultimi suoi film non funzionano molto bene.
Detto questo per l'ennesima volta dico anche che:
1) Le critiche che prendi da esempio per poi dimostrare la loro inutilità, sono critiche che nessuna persona seria si sognerebbe di muovere al film.
I problemi de "il fantasma dell'opera" sono ben altri.
2) Che "Il cartaio" abbia bravi attori(mmm!) o meno non è importante, nel film non lo dimostrano.
E ripeto, io sono comunque con Argento. Sempre.

Sinceramente vostro
deadtoday

www.filmhorror.com
www.deadbutterflies.it
Non c'è speranza
pick
Shoggoth
Messaggi: 527
MessaggioInviato: Dom, 17 Lug 2005 18:37    Oggetto:   

Francesco (tassidermista) ha scritto:
Dandy, puoi dire ciò che vuoi, tirarmi fuori chissà quali aspetti nascosti di 'sto film, ma per me rimarrà sempre un film scadente, il peggiore argento in assoluto, a pari (de)merito con il Cartaio... Mad


Magari è molto, ma molto OT, ma anche Le cinque giornate, con Celentano ed Enzo Cerusico, non è 'sto gran film... Wink
Ian
Shoggoth
Messaggi: 683
Località: Milano/Venezia
MessaggioInviato: Dom, 17 Lug 2005 20:04    Oggetto:   

se Leroux fosse vivo dovrebbe fare causa ad Argento per sta porcheria....

leggetevi il libro che è meglio...
stefano s.
Hastur
Messaggi: 1554
MessaggioInviato: Dom, 17 Lug 2005 20:30    Oggetto:   

Francesco Cortonesi ha scritto:
Personalmente sono tra quelli che difende Argento a spada tratta e che ritiene sia colpa della produzione se gli ultimi suoi film non funzionano molto bene.

E ripeto, io sono comunque con Argento. Sempre.


Non posso dire lo stesso per me, francesco...

Riporto pari pari un'intervista a Dardano Sacchetti(che, insomma, di film ne capisce parecchio, sicuramente più del sottoscritto e conosce argento più del sottoscritto):

"...Dario non riesce più a fare film decenti perché non si è accorto che sono passati tanti anni. Ormai lavora solo su progetti che appartengono al passato. Crede di poter illuminare le sue storie con le invenzioni sul set ma ormai [...] c'è molta assuefazione [da parte del pubblico].
Da un certo punto di vista Dario rimane il miglior regista italiano... Ha una capacità visionaria incredibile, ma la sua autonomia si ferma ai primi 10-15 minuti(normalmente l'inizio dei suoi film...)[...] in realtà non ha mai avuto il fiato del narratore. Non riesce ad organizzare un racconto e per questo motivo collabora con sceneggiatori di basso conio, e quando ha la fortuna di lavorare con Brach(sceneggiatore di Polanski) alla fine riscrive il lavoro facendo casino..."

Penso che questo getti una luce un po' diversa su Argento... Wink

Può anche darsi che, per certi versi, la produzione abbia qualche colpa(oggi come oggi, del resto anche il blasonato Argento deve fare i conti con la situazione non proprio idilliaca del cinema di genere italiano...), basta vedere la fretta ed il pressapochismo con cui è stato girato il Cartaio; ma lo stesso Argento ci dice che il Fantasma dell'Opera è opera totalmente sua, che con essa ha realizzato il suo personalissimo sogno di "riscrivere" il romanzo di Leroux, per cui penso non ci siano dubbi su chi ha la colpa, almeno in questo caso...
The Perez
Il chirurgo Il chirurgo
Messaggi: 2347
MessaggioInviato: Dom, 17 Lug 2005 20:39    Oggetto:   

Amo Argento considerandolo il vero maestro dell'horror in Italia ma non gli posso perdonare certi film e soprattutto "Il Fantasma dellOpera" in assoluto, il suo punto più basso! (Il Cartaio lo segue a ruota).
Francesco Cortonesi
Hydra
Messaggi: 718
Località: Arezzo
MessaggioInviato: Lun, 18 Lug 2005 16:13    Oggetto:   

Francesco (tassidermista) ha scritto:
Francesco Cortonesi ha scritto:
Personalmente sono tra quelli che difende Argento a spada tratta e che ritiene sia colpa della produzione se gli ultimi suoi film non funzionano molto bene.

E ripeto, io sono comunque con Argento. Sempre.


Non posso dire lo stesso per me, francesco...

Riporto pari pari un'intervista a Dardano Sacchetti(che, insomma, di film ne capisce parecchio, sicuramente più del sottoscritto e conosce argento più del sottoscritto):

"...Dario non riesce più a fare film decenti perché non si è accorto che sono passati tanti anni. Ormai lavora solo su progetti che appartengono al passato. Crede di poter illuminare le sue storie con le invenzioni sul set ma ormai [...] c'è molta assuefazione [da parte del pubblico].
Da un certo punto di vista Dario rimane il miglior regista italiano... Ha una capacità visionaria incredibile, ma la sua autonomia si ferma ai primi 10-15 minuti(normalmente l'inizio dei suoi film...)[...] in realtà non ha mai avuto il fiato del narratore. Non riesce ad organizzare un racconto e per questo motivo collabora con sceneggiatori di basso conio, e quando ha la fortuna di lavorare con Brach(sceneggiatore di Polanski) alla fine riscrive il lavoro facendo casino..."

Penso che questo getti una luce un po' diversa su Argento... Wink

Può anche darsi che, per certi versi, la produzione abbia qualche colpa(oggi come oggi, del resto anche il blasonato Argento deve fare i conti con la situazione non proprio idilliaca del cinema di genere italiano...), basta vedere la fretta ed il pressapochismo con cui è stato girato il Cartaio; ma lo stesso Argento ci dice che il Fantasma dell'Opera è opera totalmente sua, che con essa ha realizzato il suo personalissimo sogno di "riscrivere" il romanzo di Leroux, per cui penso non ci siano dubbi su chi ha la colpa, almeno in questo caso...



Purtroppo devo dirti che ti sfuggono le dinamiche del cinema italiano attuale.
Le dichiarazioni sono una cosa, la verità, spesso è ben altra.
Fidati. Wink

Sinceramente vostro
deadtoday

www.filmhorror.com
www.deadbutterflies.it
Non c'è speranza
pick
Shoggoth
Messaggi: 527
MessaggioInviato: Lun, 18 Lug 2005 16:46    Oggetto:   

Anche se a malincuore, non posso che quotare Dardano Sacchetti e Francesco (tassidermista). In tutto.
Dandy Rotten
Shoggoth
Messaggi: 631
Località: L'isola Escondida
MessaggioInviato: Mer, 20 Lug 2005 18:36    Oggetto:   

pick ha scritto:
Francesco (tassidermista) ha scritto:
Dandy, puoi dire ciò che vuoi, tirarmi fuori chissà quali aspetti nascosti di 'sto film, ma per me rimarrà sempre un film scadente, il peggiore argento in assoluto, a pari (de)merito con il Cartaio... Mad


Magari è molto, ma molto OT, ma anche Le cinque giornate, con Celentano ed Enzo Cerusico, non è 'sto gran film... Wink



L'HAI VISTOOO???
Come e dov3e lo hai trovato che sranno almeno 8 anni che cerco di vederlo?

pick
Shoggoth
Messaggi: 527
MessaggioInviato: Mer, 20 Lug 2005 21:16    Oggetto:   

OT Bada che io sono vecchiotto anziché no, vidi questo film in prima visione... Fino a qualche tempo fa bazzicava - duole dirlo - per le reti locali del tipo "Telequelchepassailconvento", Wink ora è sparito ma credimi, benché io sia un accanito collezionista di TUTTO il cinema questo me lo sono risparmiato. Non mi risulta che sia stato il più grande successo di Dario.
Aggiunta successiva: Dario comunque compare ANCHE qui, per il suo simpatico "vezzo" à la Hitchcock, è forse anzi il film dove si riconosce meglio, si vede il suo viso (non soltanto le mani) benché intabarrato... Wink
mothra
Dagon
Messaggi: 1006
Località: macerata
MessaggioInviato: Gio, 21 Lug 2005 18:54    Oggetto:   

Devo dire che gli ultimi Argento,da Trauma in poi sono stati veramente terribili,e senz'altro il punto piu' basso della sua cinematografia e' rappresentata proprio dal Fantasma dell'Opera.Film terribile! Crying or Very sad
Adam: what are you reading?
May: a book about amputation
Adam:for work?
May: No,,for fun.

http://cinemaworld-mothra.blogspot.com
Dandy Rotten
Shoggoth
Messaggi: 631
Località: L'isola Escondida
MessaggioInviato: Dom, 24 Lug 2005 15:08    Oggetto:   

Francesco Cortonesi ha scritto:
Personalmente sono tra quelli che difende Argento a spada tratta e che ritiene sia colpa della produzione se gli ultimi suoi film non funzionano molto bene.
Detto questo per l'ennesima volta dico anche che:
1) Le critiche che prendi da esempio per poi dimostrare la loro inutilità, sono critiche che nessuna persona seria si sognerebbe di muovere al film.
I problemi de "il fantasma dell'opera" sono ben altri.
2) Che "Il cartaio" abbia bravi attori(mmm!) o meno non è importante, nel film non lo dimostrano.
E ripeto, io sono comunque con Argento. Sempre.

Sinceramente vostro
deadtoday

www.filmhorror.com
www.deadbutterflies.it




1)Ti posso assicurare che ci sono state persone che hanno davvero mosso quelle critiche
2) Stefania Rocca e Claudio Santamaria sono due ottimi attori. Il resto del film ("Il cartaio") fa pensare invece a un rincoglionimento precoce di Argento, il finale poi è uno dei più stupidi di tutto il cinema ("Ti ho sempre amata!"... ahò ma che stai a dì!? de che te sei fatto?). Peccato per Dario, speriamo si riprenda.

stefano s.
Hastur
Messaggi: 1554
MessaggioInviato: Dom, 24 Lug 2005 18:25    Oggetto:   

Dandy Rotten ha scritto:
Peccato per Dario, speriamo si riprenda.


Ti devo deludere: Argento non si riprenderà mai... Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil

Dammi ascolto: cerca da qualche altra parte: quello che aveva da dire, Argento l'ha già detto tutto venti-trent'anni fa...
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Horror Italiano Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a pagina 1, 2, 3, 4, 5  Successivo

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum