Incubo a seimila metri


Autore Messaggio
HorrorMagazine
Dagon
Messaggi: 1020
MessaggioInviato: Ven, 04 Giu 2004 14:33    Oggetto: Incubo a seimila metri   

Incubo a seimila metri

Leggi la recensione.
Gray
Ospite

MessaggioInviato: Ven, 04 Giu 2004 14:34    Oggetto: Delusioni   

Ho riletto Matheson dopo tanti anni. E l'ho fatto proprio con questa antologia edita dalla Fanucci, dove, tra l'altro, ho ritrovato alcuni racconti che già conoscevo e che erano originariamente inseriti nell'antologia "Regola per Sopravvivere".
Che dire... non pensavo di restarne così deluso. Certo, si intuisce in queste pagine un Matheson delle origini, dotato sì di una fervida e originalissima immaginazione, ma piuttosto ridondante e stancante nella descrizione di avvenimenti che si riducono il più delle volte a un'estenuante e irritante lista di azioni... Francamente, preferisco pensare a lui come all'autore di "Helen Driscoll" e "Tre Millimetri Al Giorno"... i romanzi che, assieme a "I Vampiri" (alias "Io Sono Leggenda"), me l'hanno fatto conoscere e amare a suo tempo...

Un saluto...
Ian
Shoggoth
Messaggi: 683
Località: Milano/Venezia
MessaggioInviato: Ven, 04 Giu 2004 20:54    Oggetto:   

mmh... questo parere mi scoraggia...ero tentatissimo di comprarlo.
Comunque sia lo comprerò ugualmente, anche se dopo quell'introvabile e costosissimo (25 euro,che epr me sono una fortuna...) libro di poesie di Villiers De L'Isle Adam a cui sto facendo il filo da troppo tempo...
Gray
Ospite

MessaggioInviato: Sab, 05 Giu 2004 09:45    Oggetto: Delusioni   

Ovviamente, è inutile sottolineare che si tratta di mie personalissime considerazioni.
Al di là di tutto, ritengo Matheson un grande "ideatore" di storie, forse un po' debole sul piano stilistico, in particolar modo nei racconti compresi in questa antologia (dove qualche stravaganza nella traduzione lascia piuttosto perplessi: si vedano gli ultimi due capoversi del racconto La Preda).
Inoltre, considero assolutamente fuori luogo e pateticamente melodrammatica l'affermazione di King (secondo il cui giudizio ogni scrittore che gli capita di recensire è quello che l'ha influenzato di più) riportata in copertina ed estratta dalla sua stessa prefazione, in cui si afferma che una volta finito il libro ci si troverebbe in balìa di un desiderio soverchiante di rileggerlo subito di nuovo... Questo, francamente, non mi è capitato neanche col bellissimo e struggente Tre Millimetri Al Giorno (che pare la Fanucci sia intenzionata a stampare entro breve... e che è forse il capolavoro assoluto di Matheson).
Ciao...
TigerBem
Mi-Go
Messaggi: 471
Località: Roma
MessaggioInviato: Dom, 06 Giu 2004 15:17    Oggetto:   

In effetti penso anche io che l'introduzione di King sia un tantino esagerata.. Confused

Incubo a seimila metri è il secondo libro di Matheson da me letto dopo Io sono leggenda, e lo trovo decisamente meno accattivante: lo stile in alcuni passi mi sembra fin troppo asciutto e striminzito relativamente agli eventi narrati, e mi dà l'idea della compilazione di un telegramma..mandando a farsi benedire nel mio caso l'identificazione tra protagonista e lettore

Ciò non toglie che vari racconti mi abbiano lasciato letteralmente col fiato sospeso: in particolare La casa impazzita mi ha davvero ribaltato come un pedalino!

Comunque se l'idea è quella di acquistare una raccolta di racconti, suggerisco Maneggiare con cura, di Lansdale: FENOMENALE!!!
Allucinati, allucinanti, e divertenti da impazzire! Shocked
Non aprite quella porta.
Dietro c'è Chuck Norris.
Gray
Ospite

MessaggioInviato: Dom, 06 Giu 2004 16:27    Oggetto: Matheson   

Lo stile scarno non è di per sé un difetto, lo preferisco anzi a quello eccessivamente fiorito e lezioso di autori come Bradbury, per esempio.

Nel caso di questi racconti, penso però che, come dici tu, l'asciuttezza superi ogni limite, riducendo le storie a puri resoconti senz'anima, incapaci di appassionare veramente e di evocare alcun tipo di atmosfera.
Le eccezioni ritengo siano esclusivamente "Il vestito di seta bianca" e "Eleminazione lenta" che avevo già avuto l'occasione di leggere e apprezzare anni fa, mentre con il resto dei racconti, mi pare di poter dire che il trascorrere del tempo sia stato, ahimè, piuttosto impietoso...

Un saluto...
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sulle recensioni Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum