Terapia naturale: come miglioriamo la qualità della vostra v


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3
Autore Messaggio
MessaggioInviato: Sab, 10 Lug 2004 20:55    Oggetto:   

medea ha scritto:
Bella idea! Ma sarebbe possibile farlo sul forum (?)


Lo scopriremo. Tra qualche giorno ne riparliamo. Wink
Fab
Mi-Go
Messaggi: 414
MessaggioInviato: Dom, 11 Lug 2004 11:11    Oggetto:   

Ho riletto il racconto con grande piacere! Sono ormai un fan di Cristiano, uno dei milgiori autori che mi capiti di leggere da queste parti.

Mi pare che nessuno abbia notato la quotidiana umanità che emerge all'inizio del racconto. È una descrizione stupenda di intimità di coppia.
La cosa migliore è che, da un punto di partenza così quotidiano, si precipiti, prima lentamente, poi sempre più rapidamente, verso un abisso di sadismo e follia.

Grande Cristiano!!!
"Faccia da perno sarà lei!"

MINERVA
Tsathoggua
Messaggi: 1188
Località: Torino
MessaggioInviato: Dom, 11 Lug 2004 23:39    Oggetto:   

Sadismo e follia sono intrinsechi alla quotidianità Cool
Am I amusing you
Or just confusing you
Am I the beast
You visualized
And if you wanna see
Eccentric oddities
I'll be grotesque
Before your eye
Let them all materialize
"Is It Scary",MJ
Chris
Larva
Messaggi: 2
MessaggioInviato: Gio, 15 Lug 2004 14:13    Oggetto:   

Eccomi qua!

Scusate, ma non frequento il sito da molto e non sapevo dello spazio per i commenti.

Sì, sono io, l'autore di "Terapia naturale".

Naturalmente, inizierò con ringraziare tutti coloro che hanno speso buone parole per il mio racconto, sono sempre il miglior lubrificante per continuare a far scivolare la penna sulla carta.

Mi fa, inoltre, molto piacere vedere che avete parlato molto sullo scritto e, soprattutto, sul finale diciamo... tronco.

Ebbene, credo che la domanda a cui vorreste avere una risposta è la seguente: "Cosa c'è dietro quella stramaledetta porta?". Mi spiace, ma non lo so... e, personalmente, non mi sono nemmeno posto il problema. Il fatto è che, qualunque cosa ci avessi messo, sarebbe stato un di più; e credo avrebbe sicuramente deluso. No, ho voluto lasciare, come si dice, libero spazio all'immaginazione del lettore che, sicuramente, è in grado di centrare quello che lui ritiene più orribile dell'omicidio di uno sconosciuto... e, al tempo stesso, non dimentichiamocelo, più rilassante.

Ecco, questo è tutto... spero di non aver deluso troppo nessuno.

Ancora grazie

Cristiano Villa
ema
Cittadino di Innsmouth
Messaggi: 69
Località: Empoli
MessaggioInviato: Gio, 15 Lug 2004 14:32    Oggetto:   

No, al contrario, è esattamente quello che speravo di sentirti dire. Secondo me è un punto di forza del racconto, perché indipendentemente da quello che c'è dietro, una cosa è certa: sarà qualcosa di ancora più in là, rispetto al limite in cui il protagonista si è spinto. Tanto basta. Voler pretendere di dircelo sarebbe stato un difetto, ne sono assolutamente certo, un modo per voler uniformare la sensazione di cosa può essere più macabro di uccidere uno sconosciuto. Così invece diventa tutto più interattivo, la quarta porta è una cosa intima tra il lettore e la storia, tu scrittore non c'entri più niente e sei stato un grande a tirartene umilmente fuori.
Complimenti!

ciao,
ema
EMA
Essere Mentalmente Allucinato
medea
Henry Armitage
Messaggi: 1226
MessaggioInviato: Gio, 15 Lug 2004 14:49    Oggetto:   

Non hai deluso nessuno!
Noi lettori continuiamo infatti a immaginare, e ognuno può metterci del suo, ognuno inserisce quello che la sua fantasia malata o meno gli suggerisce!
Bel racconto, ancora complimenti.

Spero di poter leggere al più presto altri racconti Chris!
E grazie del tuo intervento!
Di tutto ciò che vive e ha intelligenza, noi donne siamo la creatura più infelice

(Euripide, Medea)
MINERVA
Tsathoggua
Messaggi: 1188
Località: Torino
MessaggioInviato: Ven, 16 Lug 2004 01:13    Oggetto:   

per qualche strana ragione sapevo che l'autore avrebbe detto questo... Wink
Am I amusing you
Or just confusing you
Am I the beast
You visualized
And if you wanna see
Eccentric oddities
I'll be grotesque
Before your eye
Let them all materialize
"Is It Scary",MJ
nausea
Abitatore del Profondo
Messaggi: 246
Località: voghera
MessaggioInviato: Ven, 16 Lug 2004 02:15    Oggetto:   

sì anche io apprezzo la tua scelta di non esserti nemmeno posto il problema di cosa ci fosse dietro la porta.
ma io sono ermeneuta estremista convinto che i testi parlino da soli e dicano quello che vogliono, quindi questa mia simpatia per la posizione da te presa nei confronti della tua creatura era abbastanza scontata Wink
sto leggendo un saggio di balistica terminale mentre ascolto street punk '77. pensaci prima di aprire la bocca.
Chris
Larva
Messaggi: 2
MessaggioInviato: Lun, 19 Lug 2004 21:23    Oggetto:   

Bene, felice di non aver deluso e nessuno...

Non so quando potrete leggermi ancora tra queste pagine, visto che sto lavorando a qualcosa di piuttosto ambizioso... spero, presto, che possiate leggermi sulla carta stampata.

Un appunto: che ci crediate o no, Fight Club e The Game sono a me sconosciuti; mentre il racconto di King che e` stato fatto notare l'ho letto, a suo tempo, ed e` probabile che mi abbia in qualche modo influenzato. Del resto, credo che ogni cosa che leggiamo ci contamini, piu` o meno...

Un caro saluto

Cristiano
OdhenMaul
Segugio di Tindalos
Messaggi: 197
MessaggioInviato: Ven, 13 Ago 2004 16:38    Oggetto:   

Premettendo che mi è piaciuto molto per lo stile (e ho votato alto di conseguenza), l'idea mi ricorda un po' quella di film come "La specialità della casa" e "Gli occhi del gatto" (uno degli episodi), ma è molto interessante la capacità descrittiva dell'autore, la personalizzazione di una trama, diciamocelo, un po' prevedibile.
Giulia
Messaggi: 0
MessaggioInviato: Mer, 01 Set 2004 23:30    Oggetto: terapia naturale   

L'ho trovato molto ben scritto, uno stile davvero scorrevole e stringato. Anche a me ha ricordato un po' il racconto di S.King che si intitola Quitters, Inc. della raccolta A volta ritornano. Essere paragonati al Maestro del Brivido comunque non è un insulto...
Leida80
Segugio di Tindalos
Messaggi: 195
MessaggioInviato: Sab, 11 Set 2004 11:28    Oggetto:   

molto, molto bello. Anche perchè credo che ci identifichiamo tutti col protagonista. Fino alla fine. Poi il tema dell'orrore che si cela dietro l'uomo comune m'ha sempre molto affascinata.
Azzeccato lo stile scarno e stringato, ma efficacissimo. Ottimo il crescendo, come già notato da nausea. Concordo totalmente con Fab; la cosa migliore del tutto è il quadro di grigiore e banalità in cui è inquadrata la storia. Un ometto qualunque, con problemi qualsiasi, frustrazioni medie e incazzature diffusissime.
Due paroline sull'ultima porta; ottima la scelta di non dire cosa ci sia. Meglio ancora che l'autore manco si sia chiesto cosa ci sia. È cosa buona e giusta; ognuno ci mette ciò che preferisce, è così che deve essere, visto che tutto il racconto gioca sull'identificazione con l'io narrante. Io personalmente ci metterei il sucidio, ma non perchè voglio la "punizione del reo". Semplicemente l'autodistruzione ha in sè il seme del piacere. Quando si sprofonda, quando si è disperati, in fondo in fondo si sente sempre l'ebbrezza della caduta, nascosto nei recessi più reconditi c'è il desiderio di sprofondare per sempre, e cadere sempre più in basso. Per come sono fatta io, dopo l'omicidio può esserci solo il sucidio, e che la morte sia il più lenta e dolorosa possibile, o non c'è gusto. E in questo non c'è affatto desiderio di punizione. È solo ebbrezza della morte e del dolore.
-O Douleur! O douleur! Le Temp mange la vie,
et l'obscure Ennemi qui nous ronge le couer
du sang que nous perdons croit et se fortifie!

Si muore bambini, lo sappiamo tutti. Ed è la morte peggiore.
Mostra prima i messaggi di:   
   Torna a Indice principale :: Torna a Commenti sui racconti Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3

Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum